fbpx

Dante: gli eventi nell’anno a lui dedicato

by panannablogdiviaggi

Nel 2021 ricorrono 700 anni dalla morte del Sommo Poeta e sono diversi gli eventi che hanno avuto e avranno luogo in tutta Italia. Qui voglio raccogliere quelli online, a portata di tutti, ma anche alcune mostre da visitare in diverse città italiane strettamente legate a Dante, sperando che si possa presto tornare a muoversi liberamente.

Gli eventi online dedicati a Dante

Approfondire il suo vocabolario sul sito dell’Accademia della Crusca

Sul sito per ogni giorno del 2021 verrà pubblicata una parola tratta dal vocabolario ricorrente del Sommo Poeta. Un’occasione per scoprire qualche curiosità, ma anche per approfondire la grande eredità che ci ha lasciato.

Degna di nota la parola del 1 aprile, giorno in cui sto scrivendo questo articolo:

Potete leggere tutte le altre sulla pagina dedicata: Dante – ogni giorno una parola.

Virtual Tour a Ravenna per scoprire tre mostre dedicate a Dante

Dante ebbe uno stretto rapporto con la città di Ravenna: fu proprio qui che trovò ospitalità dopo l’esilio, presso Guido Novello da Polenta. In città rimase fino alla morte, avvenuta nel 1321, e qui si trova la sua tomba.

Per iniziare a viaggiare da casa vi consigliamo il Virtual tour del MAR (Museo d’arte della città di Ravenna): vi troverete un assaggio delle tre diverse esposizioni dedicate al Sommo Poeta e i luoghi a lui collegati in città.

Il 25 marzo 2021 si è celebrato il Dantedì

A riveder le stelle: appuntamento virtuale agli Uffizi di Firenze

Sono stati digitalizzati in alta definizione e presentati sul sito del museo degli Uffizi i disegni per la Divina Commedia realizzati da Federico Zuccari alla fine del Cinquecento. Le sue illustrazioni sono davvero preziose e il moderno formate digitale permette di osservarle nei dettagli. Ecco il link alla mostra virtuale: Dante – A riveder le stelle.

Le principali mostre da visitare in Italia

A Ravenna: Dante. Gli occhi e la mente.

A Ravenna saranno ben tre le mostre dedicate a Dante, come accennavo nella sezione dedicata agli eventi online.

La prima esposizione, intitolata Inclusa est flamma. Ravenna 1921: il Secentenario della morte di Dante, si trova presso la Biblioteca Classense e si potrà visitare fino al 17 luglio 2021. Si tratta di un’interessante mostra storiografica che ricorda le importanti celebrazioni avvenute 100 anni fa in occasione del secentenario della morte del Sommo Poeta.

Dal 24 aprile al 4 luglio 2021 sarà possibile visitare Dante. Gli occhi e la mente. Le Arti al tempo dell’esilio presso la chiesa di San Romualdo. Tra i pezzi più significativi esposti, vi segnalo la Madonna in Trono con Bambino, ovvero la scultura che originariamente era posta a protezione del sarcofago di Dante, nella piccola cappella a fianco del convento di San Francesco a Ravenna. Dell’opera negli anni si persero le tracce, fino a quando nell’Ottocento venne acquistata da un collezionista francese che successivamente la donò al museo del Louvre, dove è tuttora conservata.

Se cercate altre idee su cosa vedere a Ravenna, potete leggere l’articolo che le abbiamo dedicato: Ravenna con i bambini, dai mosaici alla piadina

La terza mostra, infine, è dedicata a Dante nell’arte dell’Ottocento, ed è ospitata presso i Chiostri Francescani sino al 5 settembre 2021. Alla base di questo progetto, un’importante accordo di collaborazione pluriennale tra Ravenna e gli Uffizi di Firenze, che presteranno ogni anno un’opera a tema dantesco.

La tomba di Dante (@Wikimedia Commons)

Verona, Dante e la sua eredità 1321 – 2021

La città veneta celebra con una mostra diffusa il suo legame con il Sommo Poeta, cui diede Lo primo tuo refugio e ‘l primo ostello (Paradiso, XVII, 70). È stato ideato un itinerario cittadino, con apposita mappa cartacea, alla scoperta di ventun luoghi legati al Poeta, ai suoi eredi e ai luoghi della tradizione dantesca. La mappa che accompagnerà i visitatori sarà disponibile sia in formato cartaceo, sia in digitale.

La mostra Tra Dante e Shakesperare: il mito di Verona sarà inaugurata il 7 maggio e visitabile sino al 3 ottobre 2021 presso la galleria d’arte moderna Achille Forti a Palazzo della Ragione. Raccoglie oltre 100 opere, legate a due temi principali:

  • la selezione incentrata sugli inizi del Trecento è tesa a ricostruire il rapporto tra Dante, Verona e il territorio veneto in quegli anni; naturalmente si analizza anche il legame tra Dante e Cangrande della Scala, cui il poeta dedicò il Paradiso.
  • la seconda parte si concentra sulla ricerca ottocentesca di ricostruire un medioevo ideale, di cui fa parte il mito di Dante.

Per maggiori informazioni vi consiglio di visitare il sito ufficiale dedicato alle celebrazioni dantesche a Verona: Dante a Verona.

Firenze: gli eventi nella città natale di Dante

Con la città toscana dove vide la luce nel 1265 e trascorse diversi anni, il Sommo Poeta ebbe un rapporto travagliato. Questioni politiche resero poco gradita la sua presenza in città, e culminarono con l’esilio nel 1302. Oggi la città ha sicuramente riabilitato Dante e lo ricorda con diversi eventi.

Al Museo Nazionale del Bargello si celebra proprio il rapporto tra il Sommo Poeta e la sua città natale, con la mostra Onorevole e antico cittadino di Firenze. Il Bargello per Dante, che sarà possibile visitare dal 21 aprile al 31 luglio 2021.

Interessante anche la collaborazione tra il Museo Galileo e le Gallerie degli Uffizi per la mostra Dall’Inferno all’Empireo – Il mondo di Dante tra scienza e poesia. Questa esposizione mira a esplorare le competenze scientifiche del poeta rispetto alla cultura del suo tempo.

Tra gli eventi più particolari, infine, troviamo In cammino con Dante, un viaggio a piedi da Firenze a Ravenna.

La statua dedicata a Dante Alighieri a Firenze (@Pixabay)

 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza. Speriamo che tu sia d'accordo, ma puoi evitarlo se lo desideri. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: