fbpx

Bibione: mare in famiglia

by panannablogdiviaggi
mamma e figlia davanti a un murales colorato

A settembre 2020, quando Lavinia non aveva ancora un mese, abbiamo trascorso due tranquille settimane al mare a Bibione. L’atmosfera era quella di fine estate, con gli ombrelloni quasi interamente liberi e tanti posti come bar, ristoranti e negozi che si preparavano a chiudere la stagione. Avevamo accompagnato i nonni, che in quelle due settimane avevano fatto anche le cure termali alle terme di Bibione.

Ci siamo poi tornate, sempre con i nonni, verso metà giugno 2021, trovando un’atmosfera completamente diversa: spiaggia già piena, così come il centro, animato a tutte le ore, con i ristoranti attivi praticamente a ciclo continuo. Tante famiglie, tanti bimbi, tanti nonni… a conferma che Bibione viene spesso scelta proprio come meta per famiglie.

Ammetto che noi avevamo preferito la versione tranquilla (e i prezzi dimezzati) di settembre, ma anche per il resto dell’estate Bibione offre una spiaggia comoda per le famiglie e tante attività da fare che vi racconterò in questo articolo.

Ma partiamo dall’organizzazione…

Com’è organizzata la spiaggia a Bibione

La spiaggia attrezzata di Bibione è gestita dalla società Bibione Spiaggia, convenzionata con hotel e case vacanze, dunque se vi fermate per più giorni è probabile che ombrellone, lettino e sdraio siano compresi nel prezzo per il soggiorno. Altrimenti è possibile noleggiarli per la giornata, e se vi interessa un settore/fila specifica vi consiglio di prenotarli prima online sul sito dedicato: bibionespiaggiaonline.com. Interessante per chi viene in giornata è anche la combinazione ombrellone più parcheggio, che prevede il parcheggio gratuito per chi noleggia l’ombrellone.

spiaggia di bibione con ombrelloni sdraio e lettini

Per chi noleggia l’ombrellone il parcheggio è gratuito

È una spiaggia accessibile a tutti, e noi abbiamo potuto ben testarlo tra la piccola in passeggino e il bisnonno in sedia a rotelle. L’unica cosa che ci è mancata sono state le docce calde, chiuse senza spiegazioni (presumo per il Covid) e che con la piccola avrebbero fatto davvero comodo, visto che dalle altre l’acqua usciva ghiacciata.

Su tutta la spiaggia di Bibione, inoltre, non si può fumare, se non in aree apposite. Da mamma ho apprezzato moltissimo questa regola: mi ha permesso di lasciar giocare Lavinia sulla sabbia senza che trovasse un mozzicone dietro l’altro, come purtroppo succede in tante spiagge italiane per la maleducazione dei fumatori.

Un altro punto a favore dell’organizzazione della spiaggia di Bibione, infine, è la spiaggia attrezzata per i cani, che si chiama La spiaggia di Pluto e si trova verso il Faro.

bisnonno in sedia a rotelle e bimba in passeggino

Bisnonno e picci potevano arrivare comodamente al mare

Le spiagge libere a Bibione

Da neomamma al mare sola con una piccolina ho utilizzato volentieri i servizi della spiaggia attrezzata, ma di solito quando viaggiamo con tutta la famiglia preferiamo la tranquillità della spiaggia libera, così anche a Bibione sono andata in esplorazione.

Andando verso il Faro, si trova un bel tratto di spiaggia libera, quasi selvaggia, comodamente raggiungibile in bicicletta o a piedi. A questo proposito vi segnalo anche che Bibione è ben servita da piste ciclabili, lungo le quali è possibile spostarsi per tutto il centro turistico, sia pedalando lungo la spiaggia, sia su un tragitto che rimane più interno.

Un’altra spiaggia libera si trova dalla parte opposta del paese, in zona Bibione Pineda. È comunque possibile fermarsi anche in alcuni tratti della spiaggia attrezzata, però le aree che ho visto si trovavano parecchio lontano dalla riva, considerate che la spiaggia di Bibione è piuttosto lunga.

ragazza cammina in riva al mare

La spiaggia libera verso il Faro

Alloggiare in una casa vacanze a Bibione

In entrambi i periodi abbiamo scelto di alloggiare in un appartamento all’interno di un residence con piscina, e considerato il caldo di giugno la piscina ci ha salvato! Infatti, nonostante fossimo comodi alla spiaggia, abbiamo utilizzato tanto la piscina nelle ore più calde, sfruttando la parte all’ombra, e anche quando il mare non era per niente invitante o troppo mosso. Ci sono stati dei giorni, infatti, in cui il mare era sporco e anche a riva si trovava della schiuma non meglio identificata. Altre volte era mosso e non riuscivo a far giocare Lavinia.

Insomma, io la piscina vi consiglio di prenderla in considerazione per una vacanza a Bibione con i bambini, soprattutto per i più piccoli.

Non vi consiglio invece l’agenzia a cui ci siamo rivolti, la pulizia della casa non ci ha soddisfatto e anche abbiamo dovuto chiedere diverse integrazioni degli accessori in dotazione, ad esempio non avevamo coltelli che tagliassero e coperchi della misura giusta per le pentole… vi consiglio però il residence dove abbiamo alloggiato, perché la manutenzione della piscina e degli spazi verdi comuni è sempre stata puntuale! Si chiama Villaggio Michelangelo, dista poco più di un chilometro dalla spiaggia e ci sono un paio di supermercati ben forniti nelle vicinanze.

Molti appartamenti si trovano anche su Booking, a cui consiglio sempre di dare un’occhiata e di leggere le recensioni: appartamenti a Bibione.

due piscine condominiali

Le piscine del nostro residence

Cosa fare a Bibione d’estate

Dopo avervi raccontato come abbiamo organizzato la nostra vacanza a Bibione, è arrivato il momento di parlare delle nostre attività preferite. Per quanto riguarda le spiagge vi ho già detto tutto, ma se non siete tipi che stanno spiaggiati tutto il giorno o se magari sono proprio i vostri bimbi a chiedervi qualche alternativa, ecco qualche idea.

Intrattenimento per i più piccoli a Bibione

Forse non sapete che io sono una super fan delle ruote panoramiche, quindi non posso che suggerirvi il luna park di Bibione, aperto tutte le sere dalla fine di giugno. Ci sono tante giostre, adatte ad età diverse: dalla casa della paura agli autoscontri, passando per la classica giostra dei cavalli (altra attrazione che io amo, mi ricorda di quando ci andavo da piccola con il mio nonnino) e i tirassegno. Lavinia per quest’anno (a giugno aveva 10 mesi) si è accontentata di guardare luci e suoni nuovi, ma se avete figli più grandi sono certa che non vorrete giocarvi questa carta la prima sera, altrimenti poi vi tocca fare l’abbonamento ;).

Altri due grandi classici: il mini-golf e il giro in risciò. Il primo non l’abbiamo provato, al secondo invece non ho potuto resistere e per fortuna è stato apprezzato anche dalla picci! Se vi state chiedendo come fanno ad andarci in sicurezza in più piccoli: ci hanno dato un seggiolino, da legare sui sedili anteriori.

neonata in carrozzina in spiaggia

A settembre, quando l’unico interesse della picci era dormire (e mangiare naturalmente)

Bibione: le escursioni da fare in famiglia

La nostra passeggiata preferita è quella che porta fino al Faro, fattibile a piedi o in bici. La partenza è proprio di fronte alla nostra pasticceria preferita, Aroma, e il percorso è accompagnato da opere in legno e altri materiali di riciclo. Si chiama Landplay walk, ed è stato realizzato nel 2019 da 6 artisti attenti ai temi dell’ambiente, del gioco e della land art.

È lo stesso percorso da seguire anche se si vuole raggiungere la spiaggia libera di Bibione e dopo il faro si può allungare la passeggiata fino a Lignano, acquistando i biglietti per il passaggio-ponte in barca sul fiume Tagliamento, che segna il confine tra Veneto e Friuli-Venezia Giulia. Si può salire in barca anche con le bici, che possono essere un ottimo aiuto per i bimbi più piccoli, mentre se avete già dei provetti camminatori, riusciranno a fare l’intero giro a piedi come abbiamo fatto noi.

Dalla parte opposta, dopo Bibione Pineda, si trovano degli antichi casoni e le valli da pesca, da esplorare con visite guidate in barca o in bicicletta.

Il faro di Bibione

Dove mangiare a Bibione

Con una bimba piccola, le occasioni di mangiare fuori sono state poche, ci sono però due posti che mi sento proprio di consigliarvi.

Il primo è Aroma, come anticipato il nostro posto preferito per la colazione e per quanto riguarda i dolci in generale. Un bell’ambiente, un servizio cortese, ma soprattutto dolci e brioche da capogiro! Se volete star leggeri (o provare più gusti possibili) i mignon fanno al caso vostro, se invece avete bisogno della giusta carica, provate le brioche speciali: ogni giorno vengono proposti gusti nuovi, sempre deliziosi.

Il secondo è la Festa del pesce, un locale con ottimi prezzi gestito da una cooperativa di pescatori. Noi abbiamo preso il cibo per asporto, quindi non saprei dire come sia il servizio, però il pesce, sia grigliato sia fritto, era buono e ben confezionato. Dall’esterno il locale appare sicuramente arredato in modo spartano, ma d’altra parte in altri locali più curati, ho trovato un’offerta di piatti molto turistica e deludente.

brioche con ripieno di crema

La colazione dei miei sogni

Altre mete comode da raggiungere da Bibione

Tra le mete comode da raggiungere da Bibione c’è sicuramente la mia amata Venezia: se non ci siete mai stati può essere l’occasione per dedicarle una gita in giornata, o altrimenti per esplorare una nuova zona della città. Se non avete voglia di prendere la macchina, si trovano anche gite organizzate per raggiungere la città in barca o in autobus. La barca in questo caso è il mio mezzo di trasporto preferito, anche perché vi permette di ammirare i paesaggi lagunari che si trovano tra queste località, ambienti interessanti per ammirare flora e fauna tipiche.

A poco più di un’ora di strada si trova anche un’altra splendida città di mare, Trieste.

Se invece state ancora pensando a una vacanza al mare in Veneto, ecco le altre località da prendere in considerazione:

 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza. Speriamo che tu sia d'accordo, ma puoi evitarlo se lo desideri. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: