fbpx

Cercare casa a Venezia: guida alle migliori zone dove vivere

by panannablogdiviaggi

Chi non ha mai sognato di vivere a Venezia? Probabilmente alcuni nemmeno si immaginano di comprare casa, ma anche solo l’idea di trascorrerci un periodo in affitto è molto allettante! Che sia per lavoro, per frequentare l’università o semplicemente per piacere ti potrà tornare utile questa guida, che ho scritto per aiutarti a scegliere la zona più adatta alle tue esigenze. Mi è venuta la curiosità di esplorare il tema grazie a Wikicasa, un portale di annunci immobiliari ben organizzato e super intuitivo. Qui sotto puoi vedere la cartina di Venezia suddivisa per zone in base ai prezzi al metro quadro: rende bene l’idea, vero?!

quotazioni-metro-quadro-venezia

Abitare a Venezia: laguna o terraferma?

Iniziamo ad analizzare come si suddivide la città metropolitana di Venezia e capiamo che la prima scelta importante da fare per chi cerca casa a Venezia è: meglio abitare nel meraviglioso centro storico o nella più pratica terraferma? Il Comune di Venezia comprende infatti anche la località di Mestre, in cui abitano circa l’80% dei residenti.

Oltre ad avere prezzi più convenienti, Mestre offre tutte le comodità di una città “normale”: facilità di circolazione con auto e mezzi pubblici, immobili più nuovi e facili da restaurare, bassa presenza di turisti. Quello che manca è naturalmente il fascino del centro storico di quella che viene spesso considerata la città più bella del mondo. Mestre è la scelta privilegiata soprattutto delle famiglie, che prediligono la tranquillità e gli spazi più grandi.

Venezia – Centro Storico

Se invece avete deciso di stabilirvi a Venezia, che sia per lavoro o per studio, proprio per il suo fascino al contempo romantico e malinconico, per la sua vibrante offerta culturale o per soddisfare la vostra passione per spritz e cicchetti, la scelta obbligata è quella del centro storico. Come molti sanno, Venezia è divisa in sestieri, suddivisione che risale ai tempi della Serenissima.

Curiosità: per i numeri civici a Venezia si utilizza la numerazione a “insulario”: sull’indirizzo non appare  il nome della calle, ma solo quello del sestiere, seguito dal numero civico. Ecco perché si vedono numeri civici anche oltre il 1000.

Ma quanti e quali sono questi sestieri, e soprattutto: qual è il migliore in cui abitare? Scopriamolo insieme!

Il sestiere Santa Croce

Il sestiere di Santa Croce si trova in una posizione centralissima, dalla quale tutte le altre zone di Venezia sono facilmente raggiungibili a piedi. A Santa Croce troviamo il palazzo di Ca’ Pesaro, affacciato sul Canal Grande, sede del museo d’Arte Orientale e della Galleria internazionale d’Arte moderna, ma anche il Museo di storia naturale, gettonatissimo dalle famiglie. Per me è tappa obbligatoria la Vintageria: come si intuisce dal nome, è un negozio vintage molto curato, il mio preferito a Venezia! Forse è il sestiere meno glamour, ma anche il meno caro in cui abitare.

Il sestiere San Polo

San Polo è il sestiere più piccolo, ma anche il più centrale, ricco di bacari e botteghe artigianali. È una delle zone più visitate di Venezia, quindi preparatevi a condividere le calli con i turisti, soprattutto nei weekend. Comprende la zona di Rialto, famosa per il bellissimo ponte ma anche per il mercato del pesce, la Basilica dei Frari e la Scuola Grande di San Rocco. Di sera, la zona dell’Erbaria è molto frequentata, soprattutto dai giovani. Gli abitanti del sestiere prediligono invece il cocktail bar Il Mercante o la Birraria la Corte, in campo San Polo.

Abitare nei sestieri di Santa Croce o San Polo

Il sestiere San Marco

San Marco è forse la zona più esclusiva in cui abitare a Venezia, ma è anche la più cara, ve lo devo dire. Qui troviamo i bar e gli hotel più esclusivi, ma anche il fulcro della vita culturale veneziana. L’attrazione principale è la Basilica di San Marco con la sua iconica piazza con vista sulla Laguna di Venezia.

Gli amanti dell’arte possono visitare il Palazzo Ducale, capolavoro del gotico veneziano, ma anche Palazzo Grassi, parte della fondazione Pinault, tempio dell’arte contemporanea. Anche per la sera c’è semplicemente l’imbarazzo della scelta: il sestiere ospita infatti il Teatro Goldoni, il Multisala Rossini e il teatro La Fenice.

Il sestiere Dorsoduro

Dorsoduro è il fulcro della vita universitaria veneziana. Il sestiere ospita l’università IUAV, il campus dell’università Ca’ Foscari e Campo Santa Margherita, il luogo di ritrovo dei mercoledì universitari. In questa zona troviamo anche alcuni dei luoghi più importanti per l’arte contemporanea di Venezia:  la Collezione Peggy Guggenheim, il museo di Punta della Dogana, e la VAC – Venice Art Foundation.

Uno dei luoghi più amati dai residenti sono le fondamenta Zattere: con una vista impareggiabile sull’isola della Giudecca (anch’essa parte del sestiere), sono lo spazio ideale per correre o passeggiare, ma anche fermarsi per un caffè e ammirare il panorama.

Se sarete a Venezia per visitare, vi potrebbe interessare il mio itinerario: Itinerario a Venezia – Sestiere di Dorsoduro.

dove vivere a venezia

Abitare nei sestieri di San Marco o Dorsoduro

Il sestiere Cannaregio

A partire dalla stazione ferroviaria, questo sestiere occupa quasi interamente la parte a nord del Canal Grande. Ospita notoriamente il Ghetto Ebraico, risalente al XVI secolo. Cannaregio è una zona ricca di attività ma che permette anche di avventurarsi verso i margini della città e sfuggire alle zone più frequentate dai turisti. Tra i miei posti preferiti ci sono le Fondamenta della Misericordia, piene di locali da frequentare a tutte le ore del giorno: dalla pausa caffè in Torrefazione Cannaregio, all’aperitivo al bacaro Vino Vero, fino all’ora di cena al ristorante Il Paradiso Perduto.

Il sestiere Castello

Se Venezia è un pesce, Castello ne è la coda. Questo sestiere occupa la zona più lontana dalla stazione e dal centro di Venezia, ma è anche la parte più autentica della città. La zona è conosciuta soprattutto per la Biennale d’Arte e Architettura, che si svolge ad anni alterni negli spazi dell’Arsenale e dei Giardini. Ma gli abitanti di Venezia si incontrano soprattutto in Via Garibaldi, unica vera via della città, piena di commerci, bar e ristoranti, dove si respira un’atmosfera rilassata e genuina.

Di Castello vi avevo parlato anche nel mio articolo su 5 tappe inusuali per visitare Venezia.

miglior quartiere di venezia

Abitare nei sestieri di Cannaregio o Castello

Ma ora tocca a voi: quale quartiere scegliereste per vivere a Venezia?

 

Articolo scritto in collaborazione con Wikicasa

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza. Speriamo che tu sia d'accordo, ma puoi evitarlo se lo desideri. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy