fbpx

Le 5 spiagge più belle della Maremma Toscana

by panannablogdiviaggi

In questo articolo, Michele Valente blogger di famigliainfuga.com ci parlerà di alcune delle spiagge più belle della sua Maremma. Chi meglio di una persona che vive li può dirci quali siano le spiagge più belle della provincia di Grosseto, e anche quali sono le più adatte a famiglie con bambini?

Le spiagge della Maremma

Le spiagge della Maremma sono senza dubbio tra le più belle della Toscana: il mare è pulito e limpido, la sabbia dorata. Lungo la costa si trovano diverse soluzioni, adatte ad accontentare tutti i ‘tipi da spiaggia’: libere, attrezzate, naturalistiche, ma soprattutto… selvagge. Delle meravigliose oasi naturali nate nei secoli dove ancora oggi la natura regna sovrana.

Ecco la mia personale selezione delle spiagge più belle della Maremma.

Cala Violina

Cala Violina è sicuramente una delle spiagge più belle della Maremma Toscana: un angolo davvero magico situato tra Punta Ala e Castiglione della Pescaia! Prende il nome dal suono che fa la sabbia sotto i piedi quando si cammina lungo la spiaggia, una melodia che incanta da sempre i visitatori.

Si tratta di una spiaggia paradisiaca in tutti i sensi: mare cristallino, sabbia di finissimi granelli bianchi e una fitta macchia mediterranea alle spalle, con la natura selvaggia a farla da padrona.

Per preservare il patrimonio della riserva naturale e garantire la sicurezza, gli accessi vengono limitati a 500 persone al giorno durante la stagione estiva, più precisamente dal 1 giugno al 15 settembre di ogni anno. In questo periodo inoltre l’accesso dalle ore 8 alle 11 è gratuito, mentre dopo le 11 si paga un biglietto d’ingresso dal costo di 7 euro a persona, con il quale è possibile rimanere in spiaggia fino a tarda sera.

Per godere della tranquillità che questa spiaggia offre, io consiglio di arrivare molto presto la mattina, soprattutto in alta stagione.

Cala Violina – foto @pixabay

Cala di Forno

Cala Di Forno è una bellissima spiaggia di sabbia situata nel Parco Naturale della Maremma. Per raggiungere questa spiaggia incontaminata si può arrivare via mare,  oppure in bicicletta o a piedi, percorrendo uno dei numerosi sentieri del parco.

La passeggiata è lunga ma non faticosa: accarezzati da una leggera brezza si passeggia lungo un sentiero sabbioso che passa attraverso un’oasi naturalistica, con alberi ad alto fusto e piccoli stagni abitati da aironi e anatre. Dopo circa trenta minuti si arriva a Cala di Forno, una delle spiagge più belle della zona: due chilometri di sabbia bianca lambita da un’acqua verde smeraldo. con fitta vegetazione mediterranea a fare da sfondo.

Una volta arrivati sul posto, rilassatevi sulla sabbia fine e godetevi la bellezza naturale di questa spiaggia; se sarete fortunati, potreste anche riuscire ad avvistare caprioli e cinghiali intenti a fare il bagno.

Per conoscere meglio questo luogo e la sua storia, vi consiglio vivamente di visitare anche il vicino Centro Visite del Parco della Maremma a Marina di Alberese, sarà un’esperienza fenomenale!

Cala di Forno – foto @pixabay

Cala di Gesso

Cala di Gesso è una delle spiagge più belle della zona di Monte Argentario. Per raggiungerla seguite la strada panoramica da Porto Santo Stefano fino al km 5,9 subito dopo Cala Moresca: qui troverete una piccola strada chiamata via dei Pionieri. Proseguite lungo il sentiero asfaltato lungo circa 700 metri che termina con una breve ma ripida scalinata: la vista lungo il percorso è mozzafiato!

La spiaggia è formata da ciottoli piccoli e lisci e gode di un paesaggio eccezionale: si affaccia di fronte all’isolotto dell’Argentarola, mentre all’estremità della scogliera, sulla destra, ci sono i resti di una torre spagnola del XVI secolo.

Non dimenticate di portare con voi tutto il necessario: qui non ci sono bar né ristoranti, solo acqua chiara e pulita per nuotare e fare snorkeling. Quindi attrezzatevi con maschera e pinne e con i viveri per un’intera giornata in spiaggia. Possibilmente portate anche il vostro ombrellone e, mi raccomando, tanta acqua.

Per godervi al massimo la spiaggia vi consiglio infatti di arrivare presto la mattina e andare via al tramonto: così non solo eviterete di percorrere il ritorno in salita e sotto il sole intenso, ma ammirerete anche i colori spettacolari di alba e tramonto.

Spiaggia delle Rocchette

La spiaggia delle Rocchette è una delle spiagge che preferisco in Maremma. Il litorale sabbioso e il fondale che scende dolcemente, rendono la spiaggia delle Rocchette adatta alle famiglie con bambini. Inoltre, sono presenti bar, stabilimenti balneari, ristoranti in riva al mare e grandi porzioni di spiaggia libera.

La spiaggia si trova di fronte a una pineta secolare e dal lato nord-ovest è protetta da un piccolo promontorio, dove sorge il Forte delle Rocchette, un’antica torre di guardia costruita nel XII secolo.

Questa splendida spiaggia offre acqua limpida, aree libere ed attrezzate, ombrelloni e lettini. Lungo la scogliera si può anche praticare lo snorkeling. Insomma, se cercate una spiaggia adatta a tutta la famiglia, senza rinunciare a un pò di snorkeling, questa è sicuramente la spiaggia più adatta a voi.

Le spiagge di Giannutri

L’isola di Giannutri è un posto meraviglioso, ma attenzione: se cercate spiagge comode ed attrezzate, questo non è il posto per voi. A Giannutri non ci sono stabilimenti balneari, però il mare è stupendo, un paradiso per la biodiversità. La costa è rocciosa con numerose grotte, quindi consiglio a tutti i nuotatori di indossare scarpe da mare.

Lungo la costa si trovano due delle più belle spiagge della Maremma: Cala Maestra e Cala Spalmatoio, che sono accessibili a piedi oppure in gommone.

Cala Maestra si trova sul lato nord-ovest dell’isola e vicino alla spiaggia si trovano delle zone rocciose particolarmente basse, che ben si prestano allo snorkeling. In questa zona ci sono inoltre interessanti resti di colonne e ville romane.

Cala Spalmatoio si trova più vicino al lato sud-ovest, ed è più semplice accedervi. La spiaggia è piccola e si affaccia a ovest verso la spiaggia di Cala Lunga sull’Isola del Giglio.

A proposito dell’arcipelago toscano: scopri le spiagge più belle dell’isola d’Elba.

Giannutri è un’isola ricca di storia e di tracce di antiche civiltà, come testimonia la splendida villa di Domizi Enobarbi, una costruzione di epoca romana davvero ben conservata.

Il caratteristico faro di Giannutri – foto @pixabay

Se state pensando a come completare il vostro viaggio in Toscana, potrebbe interessarvi la sezione dedicata sul blog: Cosa vedere in Toscana.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza. Speriamo che tu sia d'accordo, ma puoi evitarlo se lo desideri. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy